Contratto con una azienda per cartellonistica pubblicitaria. Disdetta per raccomandata





Buonasera la mia domanda e semplice:
Nel 2004 ho stipulato un contratto con una azienda per della cartellonistica pubblicitaria, ma non cartelloni giganti bordo strada bensì per un cartello su di una pensilina in prossimita di una curva nel 2010 ho inviato la disdetta per raccomandata dell servizio ma l'azienda mi ha risposto che il contratto prevede un tacito rinnovo di 5 anni quindi rinnovato nel 2009 scadenza 2014, il mio commercialista sostiene che secondo lui il tacito rinnovo può essere usato di anno in anno e che, sempre secondo lui tanto valeva che lo facessero di 10 in 10 oppure di 20 in 20, tengo presente che sia il cartellone sia l'impianto mi è stato fatto pagare quindi non devono ammortizzare nessun costo.
Ho provato a cercare in rete se c'è una norma che regola questa cosa ma non ho trovato niente.
se potreste aiutarmi evito di recarmi, e perdere molto tempo,ad uno studio.
RingraziandoVi antipatamente rimango in attesa di un Vostro gentile riscontro



RISPOSTA



Non hai trovato la norma che cercavi per un motivo molto semplice: una articolo di legge simile non è mai esistito nel nostro ordinamento giuridico. In ambito civilistico vige il principio dell’autonomia contrattuale di cui all’articolo 1322 del codice civile

Art. 1322 del codice civile. Autonomia contrattuale.

Le parti possono liberamente determinare il contenuto del contratto nei limiti imposti dalla legge.
Le parti possono anche concludere contratti che non appartengano ai tipi aventi una disciplina particolare , purché siano diretti a realizzare interessi meritevoli di tutela secondo l'ordinamento giuridico.

Le parti possono liberamente determinare il contenuto del contratto nei limiti imposti dalla legge.
La parti pertanto possono prevedere un rinnovo contrattuale decennale ed anche ventennale.

Del resto i contratti di locazione vengono stipulati dalle parti, con la formula del 4 + 4, ossia del rinnovo quadriennale.

Non mi meraviglierei di un rinnovo quinquennale … non è espressamente vietato dalla legge, quindi è ammesso per il principio di autonomia contrattuale.

Detto ciò, secondo me, il contratto potrebbe prevedere la facoltà di recesso con raccomandata a/r, da parte del cliente, a prescindere dal rinnovo contrattuale.

Potresti passare il contratto allo scanner ed inviarlo con una mail ??? vediamo di trovare una diversa soluzione.

Cordiali saluti.