Autocertificazione idoneità concorso per elettricisti alle Poste e Telecomunicazioni





Ho fatto un concorso per elettricisti alle Poste e Telecomunicazioni (all'epoca si chiamavano così, anno 1988) in cui ho conseguito l'idoneità

RISPOSTA

All'epoca si trattava di un'Amministrazione dello Stato.
Soltanto con decreto legge del 1 dicembre 1993, n. 487, questa amministrazione è stata trasformata in ente pubblico economico.



Adesso sono stato assunto a scuola come ATA profilo AT e mi chiedono di certificare questa idoneità altrimenti mi tolgono i punti e di conseguenza il lavoro.
Ho proposto autocertificazione ma mi hanno detto che non basta a meno che Poste non rilasci qualcosa che lo attesti.

RISPOSTA

Ai sensi dell'articolo 46 del DPR 445/2000, possono essere autocertificati:
m) titolo di studio, esami sostenuti;
n) qualifica professionale posseduta, titolo di specializzazione, di abilitazione, di formazione, di aggiornamento e di qualificazione tecnica;
Ai sensi dell'articolo 47 del DPR 445/2000, è possibile presentare una dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, concernente stati, qualità personali o fatti che siano a diretta conoscenza dell'interessato.
Si tratta di diritti espressamente previsti dalla legge.



È corretto?

RISPOSTA

Non è corretto, perché ti stanno negando illegittimamente un diritto previsto dagli articoli 46 e 47 del DPR 445/2000 (Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa).



Se Poste non conserva archivi di quell'epoca perdo il lavoro?
Grazie in anticipo per la vs disponibilità

RISPOSTA

La legge preveda che tu debba limitarti ad autocertificare.
Il tuo datore di lavoro chiederà a Poste Italiane, al fine di verificare che quanto autocertificato corrisponda al vero.
Se Poste Italiane ha smarrito questa documentazione … non è un problema tuo …
Né tanto meno questo smarrimento può essere causa di licenziamento o di mancata assunzione.
A disposizione per chiarimenti.
Cordiali saluti.

Fonti: