Pubblico dipendente OSS reclusione inferiore a quattro anni





Salve buongiorno mi chiami Aldo e ho bisogno di una vostra consulenza.
Il prossimo 10 luglio inizia la mia udienza preliminare dove sono accusato di furto e ricettazione (ovviamente sono estraneo ai fatti) .
La mia domanda è dato che lavoro come OSS in un ospedale pubblico, cosa accadrà se sarò giudicato colpevole??

RISPOSTA

Dipende dalla condanna che ti sarà eventualmente comminata.
Leggiamo l'articolo 29 del codice penale:

Art. 29 del codice penale - Casi nei quali alla condanna consegue l'interdizione dai pubblici uffici.
La condanna all'ergastolo e la condanna alla reclusione per un tempo non inferiore a cinque anni importano l'interdizione perpetua del condannato dai pubblici uffici; e la condanna alla reclusione per un tempo non inferiore a tre anni importa l'interdizione dai pubblici uffici per la durata di anni cinque.
La dichiarazione di abitualità o di professionalità nel delitto, ovvero di tendenza a delinquere, importa l'interdizione perpetua dai pubblici uffici.


Se subirai una condanna per un tempo non inferiore a tre anni, sarai licenziato.
Dovresti puntare quindi all'assoluzione o comunque ad una pena della reclusione non superiore a due anni, in modo da beneficiare della sospensione condizionale della pena e continuare il tuo lavoro presso la pubblica amministrazione, nonostante la condanna sospesa.

Considera che l’articolo 47 comma 3 bis della legge 354/1975 in materia di misure urgenti in tema di tutela dei diritti fondamentali dei detenuti e di riduzione controllata della popolazione carceraria, consente una particolare forma di affidamento in prova al servizio sociale quando la pena detentiva da eseguire non è superiore ai 4 anni.
Diciamo che rischieresti il carcere soltanto in caso di pena alla reclusione superiore a 4 anni.
I capi di imputazione prevedono una condanna alla reclusione fino a otto anni in caso di ricettazione (art. 648 c.p.) ed una condanna fino a tre anni in caso di furto.
E' molto probabile che non sarai licenziato dall'ente pubblico datore di lavoro, nemmeno nella peggiore delle ipotesi.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: