Distribuzione utili di esercizio SRL utili riportati a nuovo





Può una srl distribuire dividendi dell'anno 2018, anziché quelli maturati negli anni precedenti?
Grazie

RISPOSTA

Certamente sì, certamente non si tratta di un motivo ostativo alla distribuzione degli utili di esercizio, previsto da norma imperative di legge.
Dobbiamo distinguere concettualmente la decisione di distribuire ai soci gli utili di esercizio, dalla decisione di distribuire gli utili maturati negli esercizi precedenti e “riportati a nuovo”, ossia inseriti nella voce A.VIII del patrimonio netto.
Cosa significa riportare a nuovo gli utili di esercizio?
Significa che per tali utili non è stata ancora decisa la destinazione. Essi, dunque, continuano a far parte del patrimonio netto dell’impresa, come voce distinta dalle altre, e la loro destinazione sarà decisa in successivi esercizi, a prescindere dalla decisione relativa alla distribuzione degli utili di competenza dell'esercizio “n + 1” (ossia l'utile maturato negli esercizi successivi).

Per le Srl, con la chiusura del bilancio d’esercizio viene accertato il risultato dell’esercizio che gli amministratori delle società di capitali devono proporre ai soci, per la scelta della relativa destinazione.
Di conseguenza, in sede di approvazione del bilancio, ai soci è richiesto di deliberare in merito alla destinazione del risultato d'esercizio (utile o perdita; in caso di utile d'esercizio possono deliberare la distribuzione ai soci).

Nulla vieta ai soci della SRL di deliberare la distribuzione dell'utile di esercizio ma non dell'utile riportato a nuovo negli esercizi precedenti e confluito contabilmente nel patrimonio netto societario, quindi divenuto a tutti gli effetti giuridici, una componente del patrimonio netto del bilancio della SRL.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Vuoi chiedere una consulenza online ai nostri Avvocati?

richiedi consulenza

parerelegalegratis.it pubblica centinaia di consulenze legali e articoli di approfondimento

cerca