Forma del contratto di fideiussione è sufficiente una scrittura privata





Buongiorno,Sono un uomo di 53 anni, divorziato, la mia ex moglie abita in una casa gravata da mutuo, di cui pensavo essere il fideiussore. Vengo a sapere oggi che la mia figura di fideiussore si era resa necessaria molti anni fa alla costituzione della Cooperativa edilizia , non possedendo la mia ex moglie reddito dimostrabile, tale fideiussione serviva per presentare alla Regione il progetto ed accedere al relativo mutuo agevolato. Successivamente abbiamo convenuto la separazione dei beni divorziando subito dopo. Dovendo acquistare una casa con la mia compagna ho chiesto lumi alla mia ex moglie circa la fideiussione, la stessa mi ha risposto che come fideiussore non esisto su rogito e contratto di mutuo, essendo la casa intestata a lei come il mutuo. Volevo sapere per stare tranquillo è sufficiente che il mio nome come fideiussore, non appaia sul rogito e sul contratto di mutuo o esistono altri documenti da controllare? Vi ringrazio

 

RISPOSTA

 

La fideiussione è una tipologia di contratto autonoma e tipizzata, prevista dagli articoli 1936 e seguenti del codice civile.
Il fideiussore avrebbe potuto anche stipulare uno specifico contratto di fideiussione, autonomo rispetto al contratto di mutuo anche se funzionalmente collegato allo stesso.

Art. 1936 del codice civile. Nozione.
È fideiussore colui che, obbligandosi personalmente verso il creditore, garantisce l'adempimento di un'obbligazione altrui.
La fideiussione è efficace anche se il debitore non ne ha conoscenza.


In genere la fideiussione costituisce una clausola del contratto di mutuo oppure del rogito relativo alla cessione immobiliare. Avresti potuto stipulare anche uno specifico ed autonomo contratto di fideiussione con il soggetto giuridico che ha erogato il mutuo agevolato. Tale contratto autonomo potrebbe anche essere valido senza risultare né dal rogito, né dal contratto di mutuo.

Tanto premesso, rispondo alla tua domanda: no, tutto ciò non è sufficiente per essere tranquillo.
Per essere tranquillo, devi poter escludere di avere stipulato un autonomo contratto di fideiussione con il soggetto erogante il mutuo. Avresti potuto firmare un contratto di fideiussione, perfettamente valido, anche se non risultante dagli atti da te citati nella tua mail.

Vorrei darti un consiglio. Perché non chiedere direttamente al soggetto che ha erogato il mutuo agevolato, se hai firmato un autonomo contratto di fideiussione (non risultante sul contratto di mutuo, né a rogito)?

A disposizione per tutti i chiarimenti del caso.

Cordiali saluti.

Fonti: