Diritto alla naspi in caso di mancato superamento periodo di prova





Percepisco da circa un anno la Naspi a seguito di licenziamento dopo 10 anni di lavoro. Ho trovato un nuovo lavoro dove mi hanno offerto un contratto a tempo indeterminato con prova di tre mesi.
Se in questi tre mesi mi dimetto perche' il lavoro non rientra nel mio profilo ho ancora diritto alla Naspi? Oppure la perdo definitivamente?

Ringrazio in anticipo.

RISPOSTA

La NASPI, acronimo di Nuova Assicurazione Sociale per l'Impiego, è l'indennità mensile di disoccupazione, prevista dall'articolo 1 del decreto legislativo 4 marzo 2015 n. 22, in relazione agli eventi di disoccupazione involontaria che si sono verificati a decorrere dal 1° maggio 2015.

Il dipendente, licenziato durante la prova oppure alla scadenza del periodo di prova, ha diritto all’indennità di disoccupazione, a patto che abbia raggiunto 30 giornate lavorate nell’anno e 13 settimane di contributi.

Stesso diritto spetta al dipendente che ha rassegnato le dimissioni volontarie, durante la prova oppure alla scadenza delle stesse, a patto che queste siano fondate su di una «giusta causa» ossia da una condotta illegittima del datore (mancato pagamento dello stipendio, mobbing, demansionamento ecc.).

Nel caso in cui il lavoratore abbia interrotto il periodo di prova per ragioni personali non ha diritto alla Naspi. La prova della sussistenza della “giusta causa” della dimissioni, al termine del periodo di prova, spetta al dipendente che richiede la disoccupazione.

Tanto premesso, cosa intendi per “dimissioni perché il lavoro non rientra nel tuo profilo” ?!

Un demansionamento? Ti assumono per fare l'impiegato di concetto, ma durante il periodo di prova ti fanno fare l’operaio?

In questo caso, avresti diritto di recedere al termine del periodo di prova, per giusta causa, con diritto alla NASPI. Tuttavia, dovresti dimostrare all'INPS il demansionamento che hai subito!

Ad esempio intraprendendo una causa civile, nei confronti del datore di lavoro …

Non è semplice fornire questa dimostrazione … anzi è molto difficile!

E' molto più semplice farsi licenziare al termine del periodo di prova … “intelligenti pauca”; comportati in maniera poco diligente, durante il periodo di prova, e vedrai che il datore di lavoro recederà lui al termine del periodo di prova, salvaguardando il tuo successivo diritto alla NASPI.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: