Dipendente ASL posizione economica D2 vince concorso da D1 presso la ASL della regione di residenza





Egregio avvocato, vorrei avere maggiori informazioni in merito a due quesiti. Io sono una dipendente a tempo indeterminato in un'azienda sanitaria pubblica a Monza e lavoro presso questa azienda dal 2009 (ho già superato il periodo di prova).

Sono risultata vincitrice di concorso presso un'altra azienda sanitaria pubblica in Veneto (regione di residenza), vorrei avere dei chiarimenti in merito al periodo di prova e alla mia posizione economica (attualmente sono nella fascia economica D2).

1) vorrei chiedere un periodo di aspettativa per la durata di 6 mesi (io vorrei ripetere il periodo di prova così che se dovesse succedere qualcosa ho la possibilità di tornare indietro), però in base al nuovo contratto avendo già superato il periodo di prova sono esonerata. Di prassi l'azienda veneta assume in prova però nel mio caso specifico dovrei autocertificare che ho già superato il periodo di prova. Se al momento della firma del nuovo contratto io non presento questa autocertificazione e quindi sono in prova, posso incorrere in dichiarazione false?

RISPOSTA



Direi assolutamente no!
Tu non dichiari di non avere superato in precedenza un periodo di prova presso altra ASL. Semplicemente firmerai un contratto in base al quale ti tocca fare il periodo di prova di sei mesi … quindi tu non chiederai di essere esonerata dalla prova, in ragione di un’autocertificazione!
Riflettiamo un attimo … tu non dichiareresti il falso, ma ometteresti una richiesta di esonero che presuppone un'autocertificazione veritiera!
Non si configura alcun reato!



La mia azienda attuale può comunque negare l'aspettativa vincolata al periodo di prova dato che io l'ho già superato?

RISPOSTA



No, non potrebbe negare l'aspettativa.
Semmai l'azienda veneta, se fosse al corrente che hai già superato il periodo di prova, potrebbe direttamente sottoporre alla tua firma un contratto di lavoro con la dicitura " a tempo indeterminato senza periodo di prova"? Diciamo che in quest'ultimo caso, non potresti più chiedere i sei mesi di aspettativa!



Il nuovo contratto di lavoro deve riportare la dicitura "a tempo indeterminato senza periodo di prova"?

RISPOSTA



Il nuovo contratto dovrebbe riportare la dicitura "a tempo indeterminato senza periodo di prova", se l'azienda veneta sapesse che hai già superato un periodo di prova.



2)Se dovessi firmare il nuovo contratto di lavoro, perdo la posizione economica D2 e il corrispondente stipendio tornando nella fascia iniziale D0 oppure mantengo la posizione economica che ho acquisito? Grazie

RISPOSTA



Certamente tornerai nella fascia iniziale, perdendo i benefici della progressione economica orizzontale.
Non si tratta infatti di una mobilità tra ASL, ossia della cessione del contratto di lavoro tra ASL. Parliamo di dimissioni da D2 e nuova assunzione nella fascia iniziale, sempre della categoria D.

Perché non chiedi un trasferimento alle due ASL, in modo da evitare le dimissioni e la stipula del nuovo contratto di lavoro nella fascia iniziale? Meglio una cessione del tuo contratto individuale di lavoro!

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

 

Fonti: