Successione testamentaria zio senza figli, in favore dei nipoti





Morte Zio senza figli.
Siamo tre nipoti in linea sanguinis del de cuius che lascia in testamento ogni bene mobile ed immobile alla consorte premorta al testatore.
Esiste in vita un fratello della destinataria, del lascito.
A chi spetta l'eredità?
Grazie

 

RISPOSTA



Ai tre nipoti in linea sanguinis, giacché non si applica la rappresentazione nella successione testamentaria, in favore del fratello del coniuge premorto.

Nota bene cosa prevede l'articolo 468 del codice civile: “la rappresentazione ha luogo, nella linea retta, a favore dei discendenti dei figli, legittimati e adottivi, nonché dei discendenti dei figli del defunto, e, nella linea collaterale, a favore dei discendenti dei fratelli e delle sorelle del defunto”.

Nulla a che vedere con il fratello del coniuge premorto …

Art. 467 del codice civile. Nozione.
La rappresentazione fa subentrare i discendenti nel luogo e nel grado del loro ascendente, in tutti i casi in cui questi non può o non vuole accettare l'eredità o il legato.
Si ha rappresentazione nella successione testamentaria quando il testatore non ha provveduto per il caso in cui l'istituto non possa o non voglia accettare l'eredità o il legato, e sempre che non si tratti di legato di usufrutto o di altro diritto di natura personale.

Art. 468 del codice civile. Soggetti.
La rappresentazione ha luogo, nella linea retta, a favore dei discendenti dei figli, legittimati e adottivi, nonché dei discendenti dei figli del defunto, e, nella linea collaterale, a favore dei discendenti dei fratelli e delle sorelle del defunto.
I discendenti possono succedere per rappresentazione anche se hanno rinunziato all'eredità della persona in luogo della quale subentrano, o sono incapaci o indegni di succedere rispetto a questa.

Il testamento non prevede un altro coerede (quindi non può esserci accrescimento della quota dell'altro coerede), né un sostituto, in caso di premorienza del coniuge nominato erede.
Si applicano le norme in materia di successione legittima, quindi i nipoti erediteranno per rappresentazione, la quota che sarebbe spettata al loro genitore, fratello del “de cuius”.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Fonti: