Restituzione patente sospesa





In data 20/08/2017 sono stato fermato dalla polizia stradale di Frosinone e in seguito ad alcoltest è stato rilevato un tasso alcolemico dapprima di 0.87 e dopo 15 minuti di 0.78. Sanzione amministrativa di Euro 532.00 e perdita di 10 punti dalla patente. E' passato circa un mese e non ho ancora ricevuto l'ordinanza prefettizia relativa alla sospensione.
Vorrei capire cosa sia meglio fare.
Conviene fare ricorso per riavere la patente essendo passati 30 gg. e non aver ricevuto l'ordinanza dal Prefetto?

RISPOSTA



Certamente sì. Procedi oggi stesso all'invio in prefettura della domanda di restituzione della patente, ai sensi dell'articolo 218 del codice della strada.
La domanda sarà anticipata in prefettura con una pec, se sei in possesso di una pec e di una firma digitale per siglare il file contenente la domanda medesima; domattina inoltre, invierai in prefettura una raccomandata celere dall'ufficio postale, ricordandoti di allegare sempre alla domanda di restituzione della patente, la copia della tua carta di identità.

ATTENZIONE: il Prefetto del luogo in cui è stata commessa la violazione, ricevuti gli atti dall'organo che ha accertato l'infrazione (polizia stradale), entro il termine di 20 giorni (5 giorni per la trasmissione del documento da parte dell'organo accertatore + 15 per l'adozione del provvedimento) emana il decreto di sospensione della patente e indica il periodo di durata della sospensione stessa. Tale periodo è determinato dal Prefetto, in relazione alla gravità dell'infrazione, nel rispetto dei limiti minimi e massimi edittali stabiliti dal C.d.S.
Attenzione: il prefetto, nel tuo caso, deve avere firmato l'ordinanza il 9 settembre e deve avere consegnato tale ordinanza per la notifica all'organo deputato di tale adempimento, il giorno dopo (polizia municipale, carabinieri oppure ufficio postale). Se il prefetto ha firmato l'ordinanza il 9 settembre e l'ha consegnata ai vigili del tuo paese il giorno 10, il termine di 20 giorni di cui all'articolo 218 del codice della strada, si considererà rispettato anche se la notifica arriverà in ritardo !
Chiaro ?
Tuttavia, per non avere rimpianti, procedi pure ad inoltrare la richiesta di restituzione della patente.
Se il prefetto non ha ancora firmato nulla, la consegna della tua domanda di restituzione della patente, gli impedirà di emetterla domani mattina …
Perché se non consegni la domanda di restituzione della patente … il prefetto può anche prendersela comoda e sforare il termine di 20 giorni di cui all'articolo 218 del codice della strada!
Chiaro ?



Se conviene, devo comunque pagare la multa entro i 60 gg. per evitare che poi raddoppi?

RISPOSTA



La multa è la sanzione principale e deve essere pagata nei 60 giorni.
La sospensione della patente è la sanzione accessoria e può essere neutralizzata con quella domanda che ti consiglio di inviare oggi stesso, se sei in possesso di una pec e di una firma digitale.



Se il ricorso non viene accettato rischio comunque di dover pagare il doppio della multa essendo che manca solo 1 mese dallo scadere dei 60 giorni? Ringrazio e rimango in attesa di vostra informativa

RISPOSTA



Non confondiamo la sanzione principale della multa con la sanzione accessoria della sospensione della patente. A mio parere, il prefetto ha firmato l'ordinanza di sospensione in data 9 settembre e l'ha consegnata ai vigili il giorno successivo. I vigili, a causa di un carico notevole di lavoro, stanno ritardando la notifica dell'ordinanza all'interessato. Se le cose stanno così, la richiesta di restituzione della patente non servirà a nulla !
Ma se il prefetto non l'ha ancora firmata ed intende farlo domani mattina, la pec che invierai oggi pomeriggio gli impedirà di sospenderti la patente.
Procedi pure, non perdere altro tempo ...
Se non sono stato chiaro, resto a disposizione per tutti i chiarimenti del caso.

Cordiali saluti.

Fonti: