Mobilità dipendente pubblico, validità nulla osta preventivo subordinato alla sostituzione del dipendente





Dovendo partecipare ad un bando di mobilità volontaria devo ottenere un nulla-osta preventivo alla mobilità da parte della mia amministrazione. Le chiedo:
1) A chi spetta parere in merito (dirigente o direttore generale?)



RISPOSTA



Immagino che la tua amministrazione sia una ASL, giusto ?
Spetta al direttore generale, sentito il parere scritto oppure verbale del dirigente.



2) I tempi entro i quali sono tenuti a rispondere, tenuto conto che attualmente il bando con relativa delibera di attuazione è stato pubblicato sull'albo pretorio dell'amministarzione che lo ha bandito e si attende la pubblicazione in gazzetta ufficiale dalla cui data decorreranno i termini di presentazione della domanda (30° giorno).



RISPOSTA



Non esiste un termine perentorio indicato direttamente dal legislatore.
Considera che non si applicano i termini di cui alla legge 241 del 1990, poiché il rapporto di lavoro del pubblico dipendente è stato privatizzato e contrattualizzato dall'inizio degli anni novanta.

La tua pubblica amministrazione di appartenenza dovrà rispondere entro il termine di presentazione della domanda di mobilità, in modo da non vanificare le legittima aspettative del dipendente intenzionato a chiedere il trasferimento.



3) Se la sottoscritta ha fatto bene a non aspettare la pubblicazione in gazzetta per richiedere nulla-osta ma ha fatto riferimento nella richiesta alla deliberazione (dichiarata immediatamente esecutiva) con la quale il bando è stato pubblicato, riservandosi di effettuare un sollecito dopo la pubblicazione in GU nel quale sarà indicata la data di scadenza del bando. Questa domanda le sembrerà sciocca, ma c'è chi mi ha detto che avrei dovuto mandare la richiesta solo dopo la pubblicazione in G.U. perchè è questa che dà ufficialità alla cosa. E' ovvio che anche se il nulla osta mi dovesse arrivare prima della pubblicazione in GU, dovrei comunque aspettare per la pubblicazione in G.U. Ma non credo che un nulla-osta concesso prima non abbia valore o che addirittura mi si ricusi la richiesta.



RISPOSTA



Confermo tutto quello che hai scritto visto che l'immediata esecutività della deliberazione si acquisisce dal momento della sua adozione (ossia dalla pubblicazione all'albo pretorio on line dell'amministrazione che ha bandito la mobilità).
Non è necessario attendere la pubblicazione in G.U. che ha esclusivamente funzione di pubblicità notizia.

Tra le altre cose, non sussiste nemmeno obbligo di pubblicare in gazzetta ufficiale un bando di mobilità volontaria.



4) Per le vie brevi mi è stato detto che molto probabilmente il nulla -osta sarà subordinato alla sostituzione. Prima non possono sapere se possono sostituirmi perchè va effettuata richiesta alla regione per via delle misure di blocco del turn-over, la richiesta di scorrimento della graduatoria vigente verrà fatta solo nel caso io risulti vincitrice del bando di mobilità. Inoltre anche se fosse non ci saremmo nei tempi.
In tal caso,fermo restando che nel bando si parla genericamente di nulla-osta preventivo senza specificare che questo debba essere incondizionato, potrebbero escludermi dalla procedura concorsuale?
Grazie e cordiali saluti



RISPOSTA



Magari sarebbe il caso che leggessi ed esaminassi il bando, tuttavia posso anticiparti che il 99% dei nulla osta preventivi, rilasciati per la partecipazione a procedure di mobilità, sono condizionati alla possibilità di attingere al turn over.
Escludo una tua ipotetica esclusione dalla procedura concorsuale.
Ad ogni modo, resto a disposizione per esaminare il bando. Cordiali saluti.