Dipendente pubblico può essere socio capitale di società srl





Sono un dipendente statale, assistente tecnico presso un istituto tecnico commerciale. posso costituire una società srl per fare una start up ove dove sono socio e andrei ad acquisire il 40% del capitale ma senza apportare lavoro?



RISPOSTA



Certamente sì, a patto di

-non entrare a far parte del consiglio di amministrazione della SRL
-non essere l'amministratore delegato, ovviamente
-non fornire, quanto meno ufficialmente, alcun apporto di lavoro
-non assumere alcuna carica che possa comportare l'espletamento di poteri decisionali, gestionali.

Consiglio inoltre di

-far risultare tutto questo dall'atto costitutivo e dallo statuto, in modo da avere sempre a disposizione la documentazione più idonea da produrre al datore di lavoro in caso di controllo.

Tanto premesso, non sei nemmeno tenuto a comunicare al datore di lavoro, il tuo investimento … perché di puro investimento di capitali si tratta …

Esattamente come se avessi acquistato un pacchetto azionario della ENI o dell'ENEL … nulla di più nulla di meno !

Essere un pubblico dipendente non ti impedisce di investire liberamente il tuo denaro. Non vi è violazione dell'articolo 2105 del codice civile, né del testo unico pubblico impiego (decreto legislativo 165 del 2001).

Art. 2105 del codice civile. Obbligo di fedeltà. 

Il prestatore di lavoro non deve trattare affari, per conto proprio o di terzi, in concorrenza con l'imprenditore, né divulgare notizie attinenti all'organizzazione e ai metodi di produzione dell'impresa, o farne uso in modo da poter recare ad essa pregiudizio.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.