Sublocazione dell'appartamento con finalità turistiche





Vorrei una consulenza su un argomento per il quale ho già richiesto spesso consulenza sul vostro sito. Si tratta delle locazioni con finalità turistica regolate dall'art. 1, comma 2, lett. C della Legge 431 del 1998. Vorrei sapere in particolare:
- se il proprietario dell'appartamento possa stipulare un contratto di locazione con un conduttore e quest'ultimo a sua volta dare in sublocazione l'appartamento secondo la tipologia di locazione con finalità turistiche ex art. 1, comma 2, lett. C della Legge 431 del 1998. Leggendo su internet ho visto che è possibile con l'autorizzazione del proprietario ma non essendo sicuro vorrei la vostra consulenza.



RISPOSTA



Confermo la possibilità di prevedere nel contratto di locazione con finalità turistica, la facoltà del conduttore di procedere a sublocazione, previa comunicazione ed autorizzazione del proprietario.
Ovviamente il contratto di sublocazione deve rispettare in tutto e per tutto la tipologia di locazione con finalità turistiche ex art. 1, comma 2, lett. C della Legge 431 del 1998.
Altrimenti il contratto di sublocazione si configurerebbe soltanto come strumento elusivo delle norme previste dalla legge del 1998.



Vorrei anche chiedere, nel caso questa cosa fosse possibile, che tipologia di contratto di locazione si debba usare per il primo contratto di locazione tra proprietario e primo conduttore e se ci sono adempimenti particolari da fare. L'immobile si trova in Piemonte. In attesa di sapere il preventivo per la consulenza invio distinti saluti. Grazie



RISPOSTA



Per quanto riguarda il primo contratto di locazione a finalità turistica, occorre semplicemente aggiungere al modello-tipo la clausola “facoltà di sublocazione anche parziale dell'appartamento”.
Una clausola come quella seguente:

FACOLTA' DI SUBLOCAZIONE ANCHE PARZIALE
È concessa al Conduttore facoltà di sublocazione del contratto, anche parziale, previa comunicazione ed autorizzazione scritta del Locatore dell'immobile, nel rispetto di tutte le norme di natura fiscale e civilistica. Il contratto di sublocazione dovrà necessariamente rientrare anch'esso nella tipologia di locazione con finalità turistiche ex art. 1, comma 2, lett. C della Legge 431 del 1998.
Anche nel caso in cui la sublocazione dell'Immobile sia stata autorizzata dal Locatore, il Conduttore resterà obbligato in solido con il terzo subentrante per tutte le obbligazioni nascenti dal presente contratto. In ogni caso, il Locatore non sarà responsabile di ogni eventuale violazione di legge posta in essere dal conduttore e dal terzo subentrante, nell'esecuzione del contratto di sublocazione con finalità turistiche ex art. 1, comma 2, lett. C della Legge 431 del 1998.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.