Diffamazione aziendale su Facebook, lettera di diffida





Buonasera Avvocato,
c'è un concorrente di nome che cita continuamente la nostra azienda in post sarcastici su FaceBook sul suo profilo.
Io non voglio che questa persona citi il mio nome o la mia azienda ancora una volta. Possiamo mandargli una lettera intimitadoria per iniziare?
Saluti,



RISPOSTA



Certamente sì; procedete immediatamente con una diffida come quella seguente.

OGGETTO: DIFFAMAZIONE AZIENDALE SU FACEBOOK.

Preg.mo sig. XXXXXXX, titolare della ditta YYYY, la presente per significarLe quanto segue.

Ella, in modo ripetuto e persistente, sul suo profilo facebook, ha leso immotivatamente la nostra immagine aziendale con dei post ingiuriosi. Per completezza espositiva, si riportano di seguito soltanto alcuni dei post lesivi della nostra immagina aziendale.

1.
2.
3.
4.

Avere postato tali ingiurie non è certamente espressione di libertà di pensiero, ma rappresenta una condotta illecita tale da cagionare un danno aziendale risarcibile ai sensi di legge.

Avere postato tali diffamazioni costituisce il reato di cui all'articolo 595, terzo comma del codice penale. Insultare un'azienda sulla propria pagina Facebook deve essere considerato un delitto di diffamazione aggravato dall'aver arrecato l'offesa con un mezzo di pubblicità, equiparato «sotto il profilo sanzionatorio alla diffamazione commessa con il mezzo della stampa.

Tanto premesso, la diffido ad eliminare immediatamente i post ingiuriosi dal suo profilo facebook, a non ripetere più la commissione del suddetto reato, con l'espresso avvertimento che in mancanza si adiranno le vie legali, al fine di ottenere un congruo risarcimento danni parametrato al danno all'immagine aziendale subito.

Distinti saluti.