Cliente che non paga prostituta commette reato di violenza sessuale





Sono stato denunciato da una prostituta che dice che nn le ho dato i soldi ...mi sono state fatte 2 perquisizioni che sono risultate negative allora la mia richiesta e quanto tempo passa prima che mi venga notificato qualcosa ???e poi cosa rischio premetto che sono incensurato grazie tante



RISPOSTA



Rischi seriamente una condanna per violenza sessuale, reato di cui all'articolo 609 bis del codice penale, quindi la reclusione da cinque a dieci anni, laddove fosse dimostrato il mancato pagamento del corrispettivo richiesto e pattuito con la prostituta, prima del rapporto sessuale.

Secondo la giurisprudenza, il cliente della prostituta che dopo il rapporto sessuale non le dà il compenso pattuito, commette il reato suddetto, non sussistendo il consenso della donna a fare sesso “gratuitamente” con l'uomo-avventore. Lo ha stabilito la Sezione Terza della Suprema Corte di cassazione, con la sentenza 17 dicembre 2009 - 3 marzo 2010, n. 8286.

Art. 609 bis del codice penale. Violenza sessuale.

Chiunque, con violenza o minaccia o mediante abuso di autorità, costringe taluno a compiere o subire atti sessuali è punito con la reclusione da cinque a dieci anni.

Il termine massimo di durata delle indagini preliminari per l'ipotesi di reato di cui alla presente consulenza, è pari a due anni, ai sensi dell'articolo 407, comma secondo, del codice di procedura penale.

2.La durata massima e` tuttavia di due anni se le indagini preliminari riguardano: …
7 bis) dei delitti previsto dagli articoli 600, 600-bis, primo comma, 600-ter, primo e secondo comma, 601, 602, 609 bis nelle ipotesi aggravate previste dall'articolo 609 ter, 609 quater, 609 octies del codice penale, nonché dei delitti previsti dall'articolo 12, comma 3, del testo unico di cui al decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, e successive modificazioni.

Potrebbero trascorrere anche due anni dall'iscrizione nel registro degli indagati, prima del tuo rinvio a giudizio. Nel frattempo, sarai ascoltato a tua difesa dagli organi inquirenti (pubblico ministero e polizia giudiziaria).

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.