Come ottenere la restituzione provvisoria della patente in caso di sospensione con rilievo penale





Buonasera, il 10 aprile mi è stata sospesa la patente e fatto fermo amministrativo per guida sotto sostanze stupefacenti. (analisi urine) articolo 187 cds. Sono passati ora oltre 60 giorni e non ho ricevuto nessuna ordinanza dal prefetto di sospensione della patente. In data 13/06/2014 dal prefetto mi dicono che non hanno ricevuto nessun verbale dall'organo accertatore del reato (in questo caso polizia). Ora la sospensione accessoria della patente è disciplinata dall'articolo 223. "1.Nelle ipotesi di reato per le quali e' prevista la sanzione amministrativa accessoria della sospensione o della revoca della patente di guida, l'agente o l'organo accertatore della violazione ritira immediatamente la patente e la trasmette, unitamente al rapporto, entro dieci giorni, tramite il proprio comando o ufficio, alla prefettura-ufficio territoriale del Governo del luogo della commessa violazione." Ora mi chiedo se l'organo accertatore doveva inoltrare il tutto alla prefettura entro 10 giorni e qui ne sono passati oltre 60gg. c'è il presupposto per fare un ricorso? Il mio avvocato si è anche recato dalla polizia dove gli hanno detto che non trovano la mia pratica e nemmeno il verbale!! Cosa si può fare in questi casi? Posso andare personalmente dalla polizia e riavere la patente? Mi sembra tutta una presa in giro.

Grazie



RISPOSTA



Confermo la possibilità di presentare istanza al fine di ottenere la restituzione provvisoria della patente; anche nell'ipotesi di sospensione della patente con rilievo penale, l’autorità amministrativa è tenuta al rispetto di un termine molto ristretto per l’esercizio del potere prefettizio di sospensione provvisoria della patente di guida.
Ecco in seguito il modello di istanza di restituzione della patente.
Ovviamente, quando poi ti sarà notificato il decreto penale di condanna emesso dal tribunale penale, la patente ti sarà nuovamente sospesa, salvo opposizione al decreto medesimo.
Per il momento ti consiglio di inviare la seguente istanza.

A disposizione per chiarimenti.

Cordiali saluti.

Al Prefetto dell’Ufficio Territoriale del Governo di ……..
Oggetto: istanza di restituzione della patente di guida – articolo 223 del codice della strada

Il sottoscritto……………………. nato a ……………………, il ………….. quale proprietario del veicolo targato……………, domiciliato in ………………., via ………………………

Premesso che:

- in data …………………… in ……………………. alla via ………………………….. agenti appartenenti al Corpo …………., in servizio di Polizia stradale, accertavano in danno dello scrivente la violazione dell’articolo ……….. del Codice della strada;
- per la predetta violazione è prevista la sanzione accessoria della sospensione della patente;
- a tal fine gli agenti procedenti hanno ritirato la patente di guida n ……………………… al fine di spedirla, entro il termine di 10 giorni dall'accertamento della violazione, alla competente Prefettura.

- Sebbene l’articolo 223 nuovo codice della strada non commina un termine di decadenza per l’esercizio del potere prefettizio di sospensione provvisoria della patente di guida, per tale aspetto non disciplinato espressamente da tale norma deve farsi riferimento a quanto statuito in maniera generale dall’art. 218 nuovo codice della strada, non potendosi opinare che l’autorità amministrativa sia tenuta al rispetto di un termine molto ristretto in ipotesi quali quelle regolate dall’art. 218 e non lo sia, viceversa, per le fattispecie prese in considerazione dal successivo art. 223, comunque attinenti a sanzione accessoria della medesima portata, come espressamente previsto dalla sentenza del tribunale di Venezia-Chioggia emessa in data 06-03-2000.

Dato atto che:

- ai sensi del comma 2 dell’art. 218 del D.Lgs. n. 285/1992 (CdS) il provvedimento di sospensione della patente va adottato entro il termine di 15 giorni successivi al ricevimento dell’Atto (se la trasmissione sia stata tempestiva) e comunque entro il termine complessivo di 20 giorni decorrenti dalla data di commessa violazione; - alla data attuale il predetto termine è spirato senza che l’Autorità in indirizzo abbia adottato alcun provvedimento.

Ritenuto che:

- l’adozione di un provvedimento tardivo costituisca grave illegittimità sanzionabile anche sul piano risarcitorio;
- la patente debba essere restituita a semplice istanza della parte interessata

CHIEDE

Che sia, in via di autotutela restituita la patente di guida ritirata nel luogo e nel tempo dell’accertamento della violazione da parte degli agenti operanti dietro comminatoria che, in difetto da tale restituzione si adiranno, senz’altro, le vie di legge.

Vi è richiesta di eventuale comunicazione ex art. 10-bis della Legge n. 241/1990.

Addì

……….            

                                                                                                                                  L’istante

                                                                                                                                                         ………………………