Mancato pagamento delle competenze di un agente di commercio Enasarco. Costituzione in mora e ricorso per decreto ingiuntivo





Buona sera.Vorrei chiedervi un opinione in merito ad un eventuale contenzioso che pur non di auspicio poteebbe rendersi necessario per raggiungere il fine, che descrivo di seguito.

Sono agente di commercio (ENASARCO) con contratto plurimandatario, prestante servizio principalmente per l'azienda che chiamerò B, ma anche per l'azienda A, appartenenti agli stessi proprietari. L'azienda A (quella secondaria per me) ha debiti che vengono puntualmente assorbiti dall'altra azienda, sana, ma in forte difficoltà per questi continui assorbimenti. Emetto regolari fatture provvigionali ogni mese o ogni due, a seconda della loro consistenza. Sottopongo fattura provvigionale quasi esclusivamente all'azienda B e solo nel momento in cui sono certo che le relative fatture di vendita sono state incassate, quindi, dal momento che alcuni dei miei clienti pagano tali fatture a 60 giorni, emetto la mia fattura provvigionale sempre circa 2 mesi dopo. L'ultima fattura che ho emesso é quella relativa alle pertinenze del mese di Giugno. Ho sottoposto la fattura per il pagamento all'aministrazione della ditta B quasi 20 gg fa ma mi si dice che non hanno i soldi per pagarmela e che stanno aspettando bonifici dai miei clienti per reperire la disponibilità economica.
Sono certo che l'azienda ha incassato ingenti somme di denaro da altri clienti (non di mia copetenza) quindi la disponibilità economica ci sarebbe per saldare la mia fattura. Devo pagare tutti i miei oneri fiscali e previdenziali entro date prestabilite e a cui non mi posso esimere. La mandante utilizza le proprie risorse economiche a prescindere dalle mie necessità.

Esiste un tipo di pressione che io possa esercitare perché mi venga riconosciuto il dovuto?

A disposizione per qualsiasi necessità ringrazio e con l'occasione porgo Cordiali saluti



RISPOSTA



Premesso che la sofferenza di cassa di una mandante non rappresenta giuridicamente un giustificato motivo per eludere le competenze dovute ai propri rappresentanti, hai fondamentalmente due strumenti di pressione.

Il primo strumento è una lettera di costituzione in mora, inviata con raccomandata a/r, alla società debitrice, ai sensi dell'articolo 1219 del codice civile.

Art. 1219 del codice civile. Costituzione in mora.
Il debitore è costituito in mora mediante intimazione o richiesta fatta per iscritto.
Non è necessaria la costituzione in mora:
1) quando il debito deriva da fatto illecito;
2) quando il debitore ha dichiarato per iscritto di non volere eseguire l'obbligazione;
3) quando è scaduto il termine, se la prestazione deve essere eseguita al domicilio del creditore. Se il termine scade dopo la morte del debitore, gli eredi non sono costituiti in mora che mediante intimazione o richiesta fatta per iscritto, e decorsi otto giorni dall'intimazione o dalla richiesta.


Se non provvederanno al pagamento delle tue competenze, entro il termine da te indicato nella lettera di costituzione in mora, procederai al deposito presso il tribunale, del ricorso per decreto ingiuntivo, al fine di ottenere dal giudice un'ingiunzione di pagamento, ai sensi dell'articolo 641 del codice di procedura civile, e procedere così con il pignoramento nei confronti della mandante inadempiente.

Art. 641 c.p.c. Accoglimento della domanda

Se esistono le condizioni previste nell'art. 633, il giudice, con decreto motivato da emettere entro trenta giorni dal deposito del ricorso , ingiunge all'altra parte di pagare la somma o di consegnare la cosa o la quantita` di cose chieste o invece di queste la somma di cui all'art. 639 nel termine di quaranta giorni , con l'espresso avvertimento che nello stesso termine puo` essere fatta opposizione a norma degli articoli seguenti e che, in mancanza di opposizione, si procedera` a esecuzione forzata.
Quando concorrono giusti motivi, il termine puo` essere ridotto sino a dieci giorni oppure aumentato a sessanta.

Per il momento ti consiglio di inviare la costituzione in mora … così la mandante sarà “avvisata”.

Sempre a tua disposizione.

Cordiali saluti.