Attribuzione in uso alloggio, appartamento, casa popolare, gara, bando comunale





Buongiorno,

Sono un ragazzo di 24 anni, compagno (cioe' partner) di un ragazzo deceduto da poco. Siamo quindi una coppia gay di xxxxxxx.
Questo ragazzo viveva in un alloggio delle case popolari di xxxxxx, esiste un modo per poter prendere tempo (anche un anno) per liberare con calma l'alloggio?
Questo ragazzo ha solo una zia anziana, devo fare tutto io, l'A. mi ha concesso solo 2 mesi per riportare le chiavi.
Se io prendessi li' la residenza ora (ammesso riesca a farlo) avrei vantaggi?

Grazie



RISPOSTA



Sono a chiederti dei chiarimenti relativi al tuo quesito.
L'attribuzione dell'appartamento al ragazzo deceduto era avvenuta a seguito di un bando pubblico di assegnazione, ossia una gara prevista appunto da un bando comunale, che prevedeva l'invio di una domanda di partecipazione, oltre al possesso di determinati requisiti finanziari (reddito basso) per classificarsi in una delle posizioni più elevate della graduatoria (utili per avere in uso l'immobile).

Se le cose stanno così, non è possibile prendere la residenza presso il suddetto appartamento, in quanto tu non hai partecipato alla gara per l'assegnazione in uso dell'appartamento medesimo, in qualità di componente del nucleo familiare del tuo partner deceduto.

Il tuo partner ha partecipato alla gara come componente singolo e non come facente parte di una famiglia di due elementi, in cui il secondo componente della famiglia eri proprio tu.

Ecco il motivo per cui non potresti prendere la residenza presso il suddetto appartamento, né tanto meno potresti immetterti nel possesso dello stesso legalmente.

Per quanto riguarda la possibilità di chiedere del tempo per liberare l'alloggio, in considerazione della prassi severa degli altri comuni d'Italia, il comune di xxxxxxx, nel concedere due mesi, è stato piuttosto comprensivo.

Le altre amministrazioni comunali non concedono più di due settimane per un motivo molto semplice: l'appartamento deve essere attribuito nuovamente, con una rinnovata gara pubblica, ad una famiglia bisognosa.
… e deve essere attribuito nel più breve tempo possibile !!!

Per questo motivo, il comune di xxxxxxx avrebbe potuto essere molto più severo nei tuoi confronti.
Ribadisco: non hai nessun diritto sull'appartamento in questione, in quanto lo stesso è stato attribuito al ragazzo deceduto, in quanto componente singolo e non in quanto facente parte di una famiglia di due elementi (famiglia appunto formata dal ragazzo deceduto e de te).

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.