Pignoramento quinto stipendio. Conto corrente bancario, beni intestati debitore, servizio di incasso crediti





buongiorno ..ho dei finanziamenti in corso ,due con finanziarie e uno con la banca...nn riesco piu a pagarli...vorrei sapere se: posso chiudere il c/c anche se ho i rid sul medesimo? ..nn avendo nulla di intestato tranne che un telefono cellulare in che sanzioni posso incorrere? io abito con i miei genitori ,possono avere problemi loro se io nn pago ? sono tutelati ? . in caso che nn pago piu ..posso avere cmqe un conto corrente aperto dove poter versare lo stipendio  o dal momento in cui nn pago le rate mi viene negata la possibilita di avere un c/c aperto?



RISPOSTA



Rispondo nello specifico alle tue domande.

1)posso chiudere il c/c anche se ho i rid sul medesimo?

Il RID è un servizio di incasso crediti, basato su un'autorizzazione continuativa conferita dal debitore alla propria banca, di accettare gli ordini di addebito provenienti da un creditore. Per tale motivo, in considerazione della sussistenza dei RID, la banca non ti consentirà mai di chiudere il tuo conto corrente bancario, a maggior ragione perché il tuo creditore è proprio la banca con cui hai aperto il conto corrente. Fino a che non avrai rimborsato i finanziamenti, la banca non ti consentirà di chiudere il c/c.

2)..nn avendo nulla di intestato tranne che un telefono cellulare in che sanzioni posso incorrere?

Sebbene non possiedi beni immobili o mobili registrati, percepisci comunque uno stipendio. Ti ricordo infatti che lo stipendio è pignorabile nel limite del quinto. Sei non rimborserai i finanziamenti di cui hai beneficiato, i creditori chiederanno il pignoramento del quinto del tuo stipendio, al tuo datore di lavoro (salvo che tu non lavori in nero … ovviamente !!!)

3)io abito con i miei genitori ,possono avere problemi loro se io nn pago ? sono tutelati ?

I tuoi genitori devono stipulare con te un contratto di comodato d'uso di tutti i beni mobili presenti in casa (il contratto di comodato deve contenere un elenco dettagliato di tali beni). Tale contratto deve essere registrato presso l'agenzia delle entrate, per evitare il pignoramento mobiliare dei beni presenti in casa come la TV, il computer, i gioielli, il denaro etc etc.
Dal contratto emergerà inequivocabilmente che non sei tu il proprietario dei beni presenti in casa, ma i tuoi genitori. Tu utilizzi tali beni, semplicemente in qualità di comodatario.
Il pignoramento mobiliare avviene ai sensi dell'articolo 513 del codice di procedura civile.

Art. 513. Ricerca delle cose da pignorare

L'ufficiale giudiziario, munito del titolo esecutivo e del precetto, puo' ricercare le cose da pignorare nella casa del debitore e negli altri luoghi a lui appartenenti. Puo' anche ricercarle sulla persona del debitore, osservando le opportune cautele per rispettarne il decoro.
Quando e' necessario aprire porte, ripostigli o recipienti, vincere la resistenza opposta dal debitore o da terzi, oppure allontanare persone che disturbano l'esecuzione del pignoramento, l'ufficiale giudiziario provvede secondo le circostanze, richiedendo, quando occorre, l'assistenza della forza pubblica.
Il presidente del tribunale o un giudice da lui delegato, su ricorso del creditore, puo' autorizzare con decreto l'ufficiale giudiziario a pignorare cose determinate che non si trovano in luoghi appartenenti al debitore, ma delle quali egli puo' direttamente disporre.
In ogni caso l'ufficiale giudiziario puo' sottoporre a pignoramento, secondo le norme della presente sezione, le cose del debitore che il terzo possessore consente di esibirgli.


L'articolo 514 del codice di procedura civile indica invece i beni che non possono essere pignorati dall'ufficiale giudiziario.

Art. 514. Cose mobili assolutamente impignorabili

Oltre alle cose dichiarate impignorabili da speciali disposizioni di legge, non si possono pignorare:
1 le cose sacre e quelle che servono all'esercizio del culto;
2 l'anello nuziale, i vestiti, la biancheria, i letti, i tavoli per la consumazione dei pasti con le relative sedie, gli armadi guardaroba, i cassettoni, il frigorifero, le stufe ed i fornelli di cucina anche se a gas o elettrici, la lavatrice, gli utensili di casa e di cucina unitamente ad un mobile idoneo a contenerli, in quanto indispensabili al debitore ed alle persone della sua famiglia con lui conviventi; sono tuttavia esclusi i mobili, meno i letti, di rilevante valore economico, anche per accertato pregio artistico o di antiquariato;
3 i commestibili e i combustibili necessari per un mese al mantenimento del debitore e delle altre persone indicate nel numero precedente;
4 Abrogato
5 le armi e gli oggetti che il debitore ha l'obbligo di conservare per l'adempimento di un pubblico servizio;
6 le decorazioni al valore, le lettere, i registri e in generale gli scritti di famiglia, nonche' i manoscritti, salvo che formino parte di una collezione.


4)posso avere cmqe un conto corrente aperto dove poter versare lo stipendio  o dal momento in cui nn pago le rate mi viene negata la possibilita di avere un c/c aperto?

Puoi continuare ad avere un c/c bancario … puoi anche aprirne altri, ma il tuo stipendio sarà pignorato nei limiti del quinto.

Siamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Cordiali saluti.